WinPack, la piattaforma che controlla i pazienti a distanza

WinMedical acquisita da Ab Medica, per un futuro sempre più smart

Scritto Venerdì, da Emanuele Mortarotti

Ben ritrovati sul blog Dispotech, il portale dell’eccellenza dentale.

Pare proprio che, grazie ai dispositivi medici, un futuro che lega sempre più sanità e assistenza alla tecnologia sia più che prossimo. Oggi sottoponiamo alla vostra attenzione una notizia pubblicata sui maggiori siti di economia e portato alla visibilità nazionale grazie al portale ANSA: Ab Medica, importantissima realtà aziendale italiana che si occupa di tecnologie e sviluppo di tutto ciò che concerne la medicina e la chirurgia ha acquisito, poco più di una settimana fa, WinMedical, giovane ma competitivo spin-off della Scuola Sant’Anna di Pisa che “pensa”, realizza e immette sul mercato i cosiddetti wereable medical deviceWinMedical è considerata come uno dei fiori all’occhiello nel suo settore in Italia. Basti pensare che l’azienda fattura circa un milione di euro ed è sempre stata degnata, dalla sua nascita nel 2009, della considerazione di network interessati alla sua crescita e allo stimolo per una continua ricerca che punta all’eccellenza: tra questi, segnaliamo ItalianAngels for Growth, Fondo Toscana Innovazione e SICI.

Ebbene, grazie proprio ai suddetti investitori, WinMedical ha sviluppato WinPack, una piattaforma che, accompagnata all’utilizzo di un dispositivo medico indossabile, potrebbe rivoluzionare il mondo della sanità. Di cosa si tratta? Questi dispositivi, essendo a contatto con la pelle, sono capaci di registrare funzioni vitali, tracciare eventuali anomalie e comunicare possibili urgenze ai medici o alle strutture sanitarie più vicine. Per controllare questi parametri basterà semplicemente usare la mediazione di un pc, di un tablet o di uno smartphone che si collega al dispositivo medico indossabile. Quindi, anche a distanza, sarà possibile tenere sotto controllo la pressione, la frequenza cardiaca, la temperatura corporea, la frequenza respiratoria.

La genialità e l’utilità di questa piattaforma, unita all’uso di un’apparecchiatura medica, è presto detta: utilizzabile in più reparti ospedalieri, WinPack risulta versatile e rende la vita più facile agli operatori sanitari, offrendo loro la possibilità di un’organizzazione più accurata del lavoro in corsia. La fortuna di  poter monitorare i pazienti tramite uno schermo risulta essere un’ ottima alleata per poter somministrare cure a bassa e media intensità ai pazienti direttamente a domicilio, permettendo così agli ospedali di ospitare pazienti con patologie più serie e aumentare i posti letto disponibili nelle strutture italiane, problema annoso che affligge da sempre il nostro paese.

Soddisfazione a riguardo è stata espressa da Donato Mazzeo, AD e fondatore di WinMedical che, entusiasta, afferma: "Si completa in questo modo un percorso nato all'interno del sistema di trasferimento tecnologico promosso da Regione Toscana; la WinMedical si conferma come realtà importante nel più grande gruppo biomedicale italiano a conferma che processi di innovazione, industrializzazione e commercializzazione di nuove tecnologie sono possibili anche in Italia".

Auspicando un cambio di rotta del Sistema Sanitario Nazionale, che pure presenta aspetti lacunosi e tecnologie oramai obsolete, il presidente di WinMedical Alessandro Guazzoni si propone di promuovere e sostenere  “un nuovo paradigma nella cura medica, un inedito corso che trovi nella tecnologia medicale modulare, wireless ed indossabile il fattore chiave per affrontare le sfide future, tra cui il contrasto del rischio clinico, una migliore prevenzione degli eventi avversi e di conseguenza  la riduzione dei costi per il Sistema Sanitario, il tutto a vantaggio di una più rapida ripresa e dimissione del paziente”.

Cosa ne pensi? Se vuoi darci la tua opinione oppure vuoi saperne di più, contatta Dispotech, your disposable excellence.

Emanuele Mortarotti
Autore Emanuele Mortarotti

Manager

scrivi un commento